Acquario Infinito
Vai a surf.it
Corto Acquario
Sicurezza in mare
Mare del Lazio
DarsiPace.it
Provincia di Roma
Homepage            > Statuto

Statuto


Allegato “A”

Statuto

 

Articolo 1 - Costituzione e denominazione.

E’ costituita l’Associazione culturale in ricordo di Giulio Balestreri denominata “Acquario Infinito – Associazione Culturale Giulio Balestreri”.

L’associazione non ha fini di lucro, è indipendente e non collegata ad alcun partito politico o gruppo istituzionalmente rappresentato.

 

Articolo 2 - Sede e durata.

La sede dell’associazione è a Santa Marinella, in via Aurelia 502, cap. 00058. Ai fini della pubblicazione degli atti pubblici, sono da considerarsi locali dell'associazione anche le pagine riservate all’associazione del sito Internet www.surf.it, sul quale gli stessi saranno esposti.

La durata dell’associazione è a tempo indeterminato.

 

Articolo 3 - Finalità.

L’associazione si propone i seguenti scopi:

  • favorire, in particolare nella località di Santa Marinella e nei mesi estivi, un’attività di promozione culturale del tempo libero, che miri a coniugare dimensioni diverse, e cioè la natura e il mare con la cultura, creando luoghi di riflessione e di approfondimento affinché “l’anima non vada mai in vacanza”, ma sia il fulcro da cui partire anche per godere in pienezza il riposo dalle fatiche dell’anno lavorativo;
  • promuovere un’educazione alla sicurezza in mare e in terra, a comportamenti corretti, dettati dalla prudenza, dall’attenzione, e dalla sensibilità per gli altri; esercitare pressioni sulle istituzioni affinché adottino provvedimenti legislativi e amministrativi e aumentino i controlli; sostenere l’azione di enti e associazioni che operino in tal senso;
  • promuovere la diffusione di una cultura ecologica, di rispetto e tutela dell’ambiente, di difesa del patrimonio costiero e marittimo e un modo di vivere in armonia con il pianeta e secondo criteri di sviluppo sostenibile anche per quanto riguarda le attività nautiche;
  • sostenere il sito internet www.surf.it creato nel 1997 da Giulio Balestreri, e attraverso di esso, informare sugli scopi e sulle attività dell’associazione e contribuire alla realizzazione degli scopi della stessa; in particolare, attraverso varie postazioni di web cam sul litorale di Santa Marinella, stimolare un’azione di controllo costiero da parte delle autorità competenti;
  • sostenere iniziative benefiche.

 

Articolo 4 - Strumenti

Gli scopi di cui all’articolo 3 vengono perseguiti attraverso:

  • l’organizzazione di iniziative culturali e di formazione attinenti agli scopi statutari: convegni, seminari estivi, manifestazioni, spettacoli, mostre, concerti, attività didattiche e ricreative legate a temi ecologici e della sicurezza, attività telematiche ed editoriali;
  • l’organizzazione di competizioni sportive legate al mondo del mare e della nautica: regate, gare di surf, windsurf, nuoto, tornei di beach volley, ecc., contribuendo anche in questo modo alla diffusione di uno stile di vita sempre più integrato, alla coniugazione del divertimento con la sicurezza;
  • l’organizzazione di corsi di yoga e di altre discipline olistiche o spirituali capaci di favorire la presa di contatto con il proprio complesso psicofisico, l’ascolto dei propri ritmi interiori e l'elevazione dello spirito;
  • la creazione di occasioni di coinvolgimento delle giovani generazioni per diffondere le idee illustrate nei punti precedenti attraverso un’azione di educazione civica e di formazione;
  • la collaborazione con istituzioni pubbliche e private, nazionali o straniere, associazioni e persone singole (studiosi, esperti, etc.) aventi scopi analoghi o affini, la creazione di sinergie con le varie realtà associative di Santa Marinella;
  • ogni altro strumento che sia consono alle finalità enunciate in precedenza.

 

Per il raggiungimento dei suoi scopi l’Associazione si avvale in modo determinante  e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri associati e dei simpatizzanti dell’associazione. Ai soci e ai simpatizzanti potranno essere rimborsate le spese vive sostenute per lo svolgimento dell’attività. Per la realizzazione delle proprie iniziative l’Associazione può avvalersi di prestazioni esterne, per le quali è previsto un compenso.

 

Articolo 5 - Il Patrimonio

Il patrimonio dell’associazione è costituito da contributi e rimborsi di enti pubblici e privati, da elargizioni e donazioni e dalle quote contributive dei soci, qualora previste con delibera del Consiglio Direttivo.

L’anno finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

 

Articolo 6 - I Soci

I soci si distinguono in soci fondatori e soci sostenitori.

I soci fondatori sono coloro che hanno creato i presupposti per rendere operativa l’Associazione.

I soci sostenitori sono coloro che, riconoscendosi negli scopi dell’Associazione e desiderando collaborare alla realizzazione dei medesimi, ne facciano richiesta al Consiglio Direttivo. Essi partecipano alle attività associative, possono proporre iniziative e hanno diritto ad essere informati sulle attività dell’Associazione.

I soci fondatori e sostenitori compongono l’Assemblea dei soci e hanno diritto di voto nelle riunioni della medesima.

I soci sono tenuti a contribuire al patrimonio sociale, secondo quanto stabilito dall’articolo 5, e a rispettare le norme del presente statuto e l’eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti.

In caso di comportamento difforme, il Consiglio Direttivo potrà deliberare l’esclusione del socio.

L’associato può sempre recedere dall’associazione, previa comunicazione al Consiglio Direttivo.

 

Articolo 7 - Organi dell’Associazione

Gli organi dell’Associazione sono:

  1. l’Assemblea dei soci;
  2. il Consiglio Direttivo;
  3. il Presidente;
  4. il Vice-Presidente.

 

Articolo 8 - L’Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci è composta da tutti i soci, ognuno dei quali ha diritto ad un voto.

Essa è convocata una volta all’anno in via ordinaria, ed in via straordinaria quando sia necessaria o sia richiesta dal Presidente.

Essa delibera su ogni argomento di carattere ordinario sottoposto alla sua approvazione dal Consiglio Direttivo.

In prima convocazione l’Assemblea è valida se è presente un terzo dei soci e delibera validamente con la maggioranza semplice dei presenti; in seconda convocazione, trascorsa un’ora dalla prima, la validità prescinde dal numero dei presenti e le decisioni sono prese a maggioranza dei soci presenti. L’Assemblea viene convocata dal Presidente del Consiglio Direttivo mediante avviso di convocazione affisso nei locali della sede sociale almeno 10 giorni prima di quello fissato per la riunione. Ogni associato può farsi rappresentare nell’Assemblea da un altro associato.

Articolo 9 - Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto da un numero variabile da 3 a 5 membri eletti tra i soci fondatori, che durano in carica fino a revoca o dimissioni. In caso di revoca o dimissioni di un numero di membri che non rappresenti la maggioranza del Consiglio in carica, gli altri consiglieri potranno cooptare uno o più membri scegliendoli sempre tra i soci fondatori.

Il Consiglio Direttivo è l’organo esecutivo dell’Associazione.

Esso si riunisce due volte all’anno ed è convocato dal Presidente o da almeno tre dei suoi componenti. Esso è validamente costituito quando è presente la maggioranza dei suoi membri.

Le delibere sono prese a maggioranza e in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Il Consiglio Direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. In particolare, spetta al Consiglio Direttivo la gestione e l’organizzazione dell’Associazione, la definizione dei programmi e delle iniziative e la cura della loro esecuzione. Esso predispone l’ordine del giorno dell’Assemblea, delibera le quote contributive dei soci e le modifiche allo Statuto, redige il bilancio e delibera in merito alla ammissione di nuovi soci ed alla loro decadenza.

 

Articolo 10 - Il Presidente

Il Presidente rappresenta a tutti gli effetti l’Associazione.

Presiede le assemblee dell’Associazione e le riunioni del Consiglio Direttivo.

Il Presidente è nominato dal Consiglio Direttivo tra i suoi componenti e dura in carica tre anni.

Il Presidente ha la rappresentanza legale della Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio ed ha la firma sociale. In caso di sua assenza o impedimento, la firma e la rappresentanza legale spettano al vice Presidente, anche egli eletto dal Consiglio Direttivo tra i suoi membri.

 

Articolo 11 – Scioglimento dell’Associazione

Il Consiglio Direttivo o i due terzi dei soci fondatori possono proporre lo scioglimento dell’Associazione che viene deliberato dai soci fondatori con una maggioranza di almeno due terzi.

 

Articolo 12

Per quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento agli articoli del Codice Civile in materia e alle altre norme vigenti.